BIO ET CARUBE Siero levigante: un rimedio botox-like contro l’invecchiamento

Recentemente abbiamo parlato di quanto sia importante una corretta pulizia del viso e di come realizzarla seguendo pochi e corretti step. Gli studi scientifici, visti i risultati ottenuti, ci fanno da valida guida nella scelta tra la varietà di prodotti che quotidianamente sperimentiamo su noi stesse e sulla nostra pelle. Per rimanere al passo con le continue scoperte ed innovazioni, la nostra ricerca del benessere si è concentrata su un’azienda con un leader femminile. Stiamo parlando di Bio et Caroube di Daniela Storaci, un ingegnere meccanico italiano, più precisamente di Ragusa.

Questa donna si è dedicata, negli anni, alla realizzazione di una linea di cosmetici naturalia base di spilantolo, una sostanza naturale estratta dalla pianta Acmella Oleraceaed in grado di esercitare un effetto miorilassante che distende le rughe senza “tirare” i tessuti. Il principio attivo dello spilantolo è contenuto nellalinea Reversible il cui effetto levigante si può dire simile a quello del botulino e, quindi, molto efficace in breve tempo. Il mio entusiasmo deriva dall’utilizzo quotidiano del Siero Levigante Correttivo che dopo circa 28 giorni ha combattuto efficacemente l’invecchiamento cutaneo dei tessuti di noi donne.

Infatti, con il trascorrere degli anni, la diminuzione di elastina da parte dei fibroblasti presenti nel derma e di acido ialuronico nei tessuti connettivi riduce visibilmente l’elasticità cutanea. Grazie all’estratto di Acmella Oleracea ha potuto notare, invece, un’azione ultra botox-like sin dalla primissima applicazione. Quando si dice provare per credere! Gli studi effettuati su volontari attraverso una formulazione a base del 2% di spilantolo hanno confermato l’effetto botulino del tutto naturale di questo eccipiente.
L’uso quotidiano di questo prodotto, capace quindi di diventare un potente alleato contro l’invecchiamento, ha ridotto la profondità e la larghezza delle sue rughe dovute sia al naturale corso di invecchiamento dell’organismo, sia alle numerose concause determinate dall’inquinamento dell’ambiente che ci circonda.


Suddetto siero, che presenta una formulazione oil free, è particolarmente indicato per le pelli grasse, ma tuttavia risulta idoneo per qualsiasi tipo di epidermide in associazione ad altre creme della stessa linea. Tra i suoi effetti c’è quello di donare nuovamente luminosità e compattezza al viso in modo istantaneo e, soprattutto, di ridurre le linee più profonde e la formazione di sebo.
Oltre allo spilantolo, l’effetto anti-age eanti-rughe è dovuto anche ad altri componenti: in primis all’estratto vegetale diLaminaria Digitata e di Mela che riduce la larghezza dei pori cutanei. L’estratto di mela è ricco di composti fenolici, di vitamine e di un insieme di altri elementi che conferiscono al siero proprietà emollienti e di rigenerazione cellulare e un elevato potere antiossidante.

Sono presenti anche l’acqua di Fiordaliso che possiede proprietà antisettiche, antinfiammatorie, lenitive e rigeneranti; il Calcium-Ketogluconate,un ingrediente ottenuto per biotecnologie e utilizzato per ripristinare l’elasticità dei tessuti e di stimolare la sintesi di elastina e di acido ialuronico e la Ceratonia Siliqua Gum, una farina di semi di carrube che viene utilizzata allo scopo di addensare la parte acquosa della formulazione. Quest’ultima è l’ideale per determinare l’effetto idratante “scudo d’acqua”. Ultimo componente è il Sodium Hyaluronate, un sale sodico dell’acido ialuronico con potere addensante, ma che, grazie a molecole di piccole dimensioni, penetra più in profondità per amplificare l’azione idratante e levigante. In definitiva questo prodotto, utilizzato in piccole quantità sul viso deterso e asciutto, una o due volte al giorno, è perfetto per ripristinare il corretto livello lipidico. Siete anche voi amanti delle scoperte nell’ambito cosmetico? Se non lo siete, leggete questo articolo e non esitate a provare questo prodotto perché il cosiddetto “effetto botox” artificiale può essere ottenuto naturalmente senza arrecare danni o stravolgere l’aspetto del nostro volto. Non è una vera rivoluzione?

Photos by Luigi Vitali

 

Lasciate un commento

Start typing and press Enter to search